Argentatura

CURIOSITÀ

 

L'argento è noto fin dall'antichità. Il termine deriva dal latino argentum e dal greco αργύριον, legati ad αργός "splendente, candido, bianco".
È menzionato già in testi cuneiformi del III millennio, nel libro della Genesi, e l'analisi di resti nei siti archeologici dell'Asia minore, delle isole dell'Egeo, e del Vicino Oriente, indica che l'argento già nel IV millennio a.C. veniva separato dal piombo, e che erano note le tecniche di cesello, sbalzo e agemina rimaste sino all'età moderna. Per millenni l'argento è stato usato come ornamento e come materiale per utensili come nel periodo degli Incas nell'antico Perù, come merce di scambio e come base per molti sistemi monetari.
È stato a lungo considerato il secondo metallo più prezioso, dopo l'oro. Nel Buddhismo è il secondo dei sette tesori, e simboleggia la virtù.

In molte teologie e cosmogonie, l'argento è associato alla luna e a divinità lunari e femminili. Benché chimicamente i due elementi non siano correlati, nell'antichità il mercurio veniva considerato come una specie particolare di argento – da cui il nome tradizionale di argento vivo ed il suo nome latino hydrargyrium (argento liquido).
In araldica il colore argento ricorre in molti stemmi e blasoni;
a volte viene rappresentato con il colore bianco.

L'argento dà il nome ad una nazione, l'Argentina.
argentatura calice antico
calice antico
   

I nostri trattamenti di argentatura, sono eseguiti con estrema cura e attenzione mediante la deposizione di un sottile strato d'argento su superfici metalliche che viene solitamente ottenuta con procedimento elettrolitico in una cella in cui l'oggetto da argentare è il catodo e l'anodo è costituito da argento puro. Le superfici del metallo base devono essere sottoposte a trattamenti meccanici, chimici o elettrochimici preliminari per favorire una buona adesione dello strato d'argento. Le applicazioni dell'argentatura sono legate ad alcune peculiari proprietà dell'argento specialmente la brillantezza che viene sfruttata a scopo decorativo e la non ossidabilità in aria.



Teiera prima dell'argentatura Teiera dopo l'argentatura
Teiera pervenuta con beccuccio staccato, e completamente ossidata, il nostro personale specializzato ha provveduto a
risaldare il beccuccio ed è poi stato effettuato un trattamento di argentatura antica per non togliere fascino all’oggetto

 

Per il suo splendore l'argento viene usato per produrre articoli di gioielleria e set di posate e articoli da tavola donando grande eleganza e raffinatezza.

vassoio prima dell'argentatura vassoio dopo l'argentatura
Bellissimo vassoio carrè con gli evidenti segni del tempo, dopo il trattamento è tornato a nuova vita

 

servizio da te prima e dopo l'argentatura
Servizio da tè prima e dopo


Oltre alla normale argentatura facciamo anche l'invecchiamento dell'argento che donerà ai vs. oggetti un bellissimo effetto "antico".

argentatura effetto antico
Magnifici orecchini con trattamento di
invecchiamento dell'argento
   
 Portapenne argentato
portapenne argentato
   

 

Con il nostro trattamento di argentatura i vs. oggetti riacquisteranno nuova vita e nuovo valore!

 

 

richiedi un preventivo

This is sample module in position right. All modules in this position will be arranged in vertical column. The whole position will be collapsed, if there are no modules published.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc varius nisl id lectus ultricies ut elementum nulla ornare. Nulla sed mi massa, at tincidunt felis.

Galvanica Paciotti S.r.l.